AVVISO "LIQUIDITA'", PUBBLICAZIONE GRADUATORIE DEFINITIVE

21 Dicembre 2021

L’Avviso LIQUIDITA’, afferente al Fondo Microcredito FSE - Nuove Misure 2021, risponde alla necessità di concedere finanziamenti a tasso ZERO a imprese costituite ed attive, con difficoltà di accesso al credito, per l’attribuzione di risorse finanziarie necessarie alla salvaguardia e al consolidamento dell’attività imprenditoriale sul proprio mercato di riferimento al fine di contrastare la crisi economica in atto.

  • Apertura sportello per la presentazione delle istanze: 6 settembre 2021
  • Chiusura sportello per la presentazione delle istanze 16 settembre 2021.
  • Attività istruttoria avviata il 27 settembre 2021 per l’esame di 908 candidature pervenute.
  • Risultanze definitive trasmesse dal Nucleo di Valutazione al RUP in data 14/12/2021.
  • Adozione atti 15/12/2021.

Subordinatamente all’esito della fase istruttoria delle istanze, all’esito dell’espletamento di quanto previsto dall’art.12 comma 5 dell’Avviso pubblico Liquidità in coerenza con quanto disposto dall’art.10 bis della L.241/90, si procede alla pubblicazione delle risultanze definitive, suddivise negli elenchi dei Soggetti ammessi e dei Soggetti esclusi (irricevibili e inammissibili).

Subito dopo la pubblicazione delle risultanze definitive, espletati i controlli previsti di cui all’art. 15, comma 1 dell’Avviso LIQUIDITA’, i soggetti ammessi riceveranno via pec l’atto di concessione, corredato dagli allegati, da restituire ad Abruzzo Sviluppo nelle modalità ed entro i termini declinati dall’Avviso pubblico, per l’erogazione del finanziamento stesso.

Eventuali comunicazioni vanno inviate ad Abruzzo Sviluppo esclusivamente a mezzo e-mail o pec agli indirizzi dedicati:

NB: Per scaricare la modulistica per la rendicontazione delle spese afferenti all'avviso Liquidità clicca QUI

 

I DATI IN SINTESI
 

Ricevute n.908 istanze.

All’esito del procedimento istruttorio, i seguenti risultati:

  • 582 imprese ammesse a finanziamento per un totale di 8.000.000,00 euro, rappresentanti il 64% delle istanze presentate;
  • 111 imprese ammesse ma non finanziabili per carenza di risorse, per un totale di 1.491.769,00 euro;
  • 172 imprese non ammissibili;
  •  43 imprese non ricevibili.


Delle 582 imprese ammesse a finanziamento, il 64,9 % è rappresentato da ditte individuali per un ammontare ammesso pari ad euro 5.285.000 ca, il 21,4 % è rappresentato da lavoratori autonomi/liberi professionisti con 1.500.000 euro ca., il 13.5 % da Società per un ammontare pari ad euro 1.120.000 ca.

Relativamente alla distribuzione territoriale, il 40,5 % dei finanziamenti ammessi ricade nel territorio della provincia di Chieti, seguito dal 34,5% della provincia di Pescara, il 13,4% della provincia di L’Aquila e l’11,5 % dalla provincia Teramo.

Una distribuzione territoriale in linea con i dati e il trend dei finanziamenti già ammessi ed erogati alle imprese abruzzesi a valere con i primi avvisi del Fondo Microcredito FSE.

L’area metropolitana di Chieti-Pescara detiene, percentualmente, la più alta percentuale di finanziati tra le società (sas, snc e società cooperative) per una percentuale pari al 71,7% del totale delle imprese finanziate, complessivamente pari a 78.

Le ditte individuali, pari a 379, si collocano per una percentuale superiore al 65% nella provincia di Chieti, seguite dai lavoratori autonomi e liberi professionisti, pari complessivamente a 125 soggetti, che, per sole province di Chieti e Pescara, rappresentano il 71,2%, del totale complessivo.

Seguono le province di L’Aquila e Teramo. Da rilevare infatti il 12.9% di ditte individuali finanziate e il 13,6% di lavoratori e liberi professionisti sul totale complessivo dei soggetti finanziati nella Provincia dell’Aquila, seguita dalla Provincia di Teramo con il 9,7 % delle ditte individuali finanziate e il 15,2 di lavoratori autonomi e liberi professionisti.

Altro dato interessante è la disamina per genere.
Il 35% delle imprese finanziate, pari a 203, è capitanata da donne per un importo ammesso a finanziamento pari ad euro 2.766.369, per lo più rappresentate da ditte individuali (37%) e lavoratrici autonome e libere professioniste (34%) e società (29%). Dato interessante è la percentuale molto alta di imprese al femminile nella provincia dell’Aquila (44%) con ben 34 imprese tutte al femminile tra le imprese finanziate complessivamente nella provincia e pari a 78.
In termini assoluti, la provincia “più rosa” è quella di Pescara con 79 imprese femminili finanziate per oltre un milione di euro di finanziamento, seguita dalla provincia di Chieti con 70 imprese femminili e oltre 900.000 euro di finanziamento ammesso, e la provincia di Teramo con 20 imprese al femminile che rappresentano il 30% delle imprese ammesse nella medesima provincia.

Finanziati per settore di attività e classi di età

Il settore dei servizi rappresenta il 56% del totale degli ammessi a finanziamento, seguito dal commercio con il 22%, il settore dell’artigianato con il 20% e l’industria con l’1,6% del totale complessivo.

Le 333 imprese di servizi, così come le 127 imprese, dedicate al commercio, ammesse a finanziamento insistono prevalentemente, per il 75% del totale, nelle province di Chieti e Pescara, e per il 25% nelle province di L’Aquila e Teramo.

Per quanto attiene al settore dell’artigianato quasi la metà delle 112 imprese totali insistono nella sola provincia di Chieti, seguiti a distanza dalle altre province abruzzesi, segno della vocazione indubbiamente più marcata di tale settore nell’area indicata.

Se analizziamo il dato per classi d’età, riscontriamo che il 34% degli ammessi a finanziamento ha un’età compresa tra 20 e 40 anni, con un n. di imprese pari a 200 e con una forte prevalenza nelle ditte individuali e le libere professioni, seguito subito dopo, con una percentuale pari al 30%, dalle imprese gestite da soggetti con una età compresa tra 41 e 50 anni, per un n. pari a 175 imprese.

Dato interessante è rappresentato dalla % molto alta, pari al 36%, di ammessi a finanziamento, di soggetti con una età superiore a 51 anni per un totale di 207 imprese finanziate sul totale complessivo. Tali imprese rappresentano una % importante, pari al 62%, delle imprese ammesse a finanziamento che assumono la forma di società (snc, sas o società cooperative)

I dati ci confermano di come lo strumento del Microcredito, tenuto conto del numero importante di domande pervenute, pari a 908 in appena 10 giorni, possa rappresentare un valido strumento di sostegno delle imprese e dei lavoratori autonomi e liberi professionisti che insistono sul territorio regionale attestando ancora una volta la voglia di crescita, sviluppo e resilienza del nostro tessuto produttivo.

 

Dott.ssa Elena Tiberio
Abruzzo Sviluppo SpA - Resp. Area Ricerca & Innovazione, Trasferimento Tecnologico – Ingegneria Finanziaria - RUP Fondo Microcredito FSE